Vedi le ultime storie

RYOJI IKEDA,
DATA ANATOMY [for Audemars Piguet]

data.anatomy [per Audemars Piguet] di Ryoji Ikeda si ispira alla prima visita dell'artista alla Manifattura di Audemars Piguet nel 2015. Presentata per la prima volta insieme a data-verse 2 a Tokyo come parte della mostra Beyond Watchmaking, l'opera d'arte scompone e ricompone i set di dati tratti dai documenti tecnici di Audemars Piguet, inclusi oltre 10.000 componenti orologieri ricavati da vari modelli delle collezioni e degli archivi della Manifattura. L'artista ottiene una straordinaria visualizzazione, simile a un ritratto, del savoir-faire e dell'identità della Manifattura nell'era digitale di oggi.

La sua opera si è evoluta naturalmente dalla trilogia data-verse, dopo anni di collaborazione e grazie allo stretto rapporto tra Audemars Piguet e Ryoji Ikeda.

Mi piace giocare con le soglie della percezione.

RYOJI IKEDA

RYOJI IKEDA

Il principale compositore elettronico e artista visivo giapponese Ryoji Ikeda (nato nel 1966) si confronta con le caratteristiche essenziali del suono e della luce mediante precisione matematica ed estetica. Sperimentando frequenze e scale difficili da comprendere per l'orecchio e la mente umani, Ikeda esegue il rendering di ciò che è impercettibile attraverso i sistemi numerici e l'estetica del computer. I suoi progetti a lungo termine hanno assunto una molteplicità di forme, da performance live immersive e installazioni audiovisive a libri e CD, e si sono evoluti nel corso degli anni fino a comprendere la sua ricerca basata sui dati.

Le opere di Ryoji Ikeda sono state eseguite ed esposte in numerose sedi in tutto il mondo, come il Museum of Contemporary Art, Tokyo; il Musée d’art contemporain (MAC), Montreal; il Sonár, Barcellona; il The Barbican, Londra; la The Vinyl Factory, Londra; il Singapore Art Science Museum; il Centre Pompidou, Parigi; l’Eye Film Museum, Amsterdam e il Centro Culturale Onassis, Atene, per citarne solo alcune.

Ikeda ha ricevuto nel 2001 il Golden Nica Prize di Ars Electronica per la Categoria Digital Music, il Giga-Hertz-Award 2012 nella categoria Sound Art allo ZKM in Germania e il Prix Ars Electronica Collide 2014 al CERN. Nel 2018, Ikeda ha lanciato codex | edition, l’unica fonte delle sue pubblicazioni e registrazioni. Ikeda è rappresentato dalla Galleria Almine Rech, Parigi, Shanghai e New York, e dalla Galleria Taro Nasu, Tokyo.