Vedi le ultime storie

ROBIN MEIER,
SYNCHRONICITY

Robin Meier ha lavorato con il curatore ospite Marc-Olivier Walher su Synchronicity, l'inaugurale Commissione Artistica Audemars Piguet presentata per la prima volta alla Volkshaus Basel durante Art Basel a Basilea nel 2015. Basata sulle idee di sincronicità e dell'emergere spontaneo di schemi in natura, l'installazione immersiva di Meier esplora le profondità delle regole matematiche dell'auto-organizzazione tra lucciole, computer, grilli, suoni e pendoli elettromagnetici. All'interno della complessa installazione, gli elementi naturali e tecnologici prendono vita in un battito visivo e acustico coordinato, illustrando come entità biologiche viventi e oggetti tecnologici apparentemente non correlati possano armonizzarsi tra loro. 

 

 

Meier ha lavorato con l'artista André Gwerder, la Fondazione Papiliorama e un gruppo selezionato di collaboratori scientifici altamente specializzati nei settori dell'ingegneria genetica, dell’informatica, dell’allevamento di lucciole, della creazione di cori di grilli, della bioacustica e delle scienze cognitive per guidare la sua opera d'arte.

Synchronicity è un'indagine su come il mondo naturale può imitare l'intelligenza artificiale o meccanizzata.

ROBIN MEIER

ROBIN MEIER

Robin Meier, artista multimediale e compositore svizzero residente a Parigi (nato nel 1980) è interessato all'emergere dell'intelligenza naturale e artificiale e al ruolo degli esseri umani in un mondo di macchine. Meier crea opere su larga scala che affrontano questi problemi attraverso composizioni musicali e installazioni guidate dalla tecnologia.

Dopo aver studiato violino, pianoforte e teoria musicale per tredici anni, si è diplomato in composizione elettroacustica al Conservatoire à Rayonnement Régional di Nizza e in filosofia cognitiva all'École des Hautes Etudes en Sciences Sociales (EHESS) di Parigi. Le sue opere sono state esposte in tutto il mondo, anche al Palais de Tokyo e al Museum of Modern Art, Parigi; all'undicesima Biennale di Shanghai; all'Arsenal Contemporary, New York e al MSU Broad Art Museum, East Lansing, Michigan. Robin Meier è un collaboratore di lunga data dell'IRCAM al Centre Pompidou di Parigi e Fellow dell'Istituto Svizzero di Roma.