Vedi le ultime storie

Una nuova opera d'arte coinvolgente dell'artista Yu Ji di Shanghai intitolata "Stone, Barnacles, and Seeds" (2022), commissionata da Audemars Piguet Contemporary e curata da Li Qi, è stata presentata per la prima volta al West Bund Art & Design di Shanghai dal 10 al 13 novembre 2022.

"Stone, Barnacles, and Seeds" si compone di vari elementi integrati tra cui scultura, video e performance, che ruotano attorno all'immaginario dell'acqua e si basano sulla pratica tematica di Yu Ji, ovvero l'esplorazione del tempo, del decadimento e del punto d’incontro tra l'uomo e il mondo naturale. L'opera si trasforma nel corso della mostra, presentando un momento fugace in un processo costante.

Lo sviluppo di "Stone, Barnacles, and Seeds" mi ha permesso di esplorare nuove tecniche di fabbricazione e di affrontare la sfida di realizzare sculture su larga scala. Sono grata a Li Qi e ad Audemars Piguet Contemporary per il loro supporto nella creazione dell'opera e per avermi dato l'opportunità di esporla al West Bund.

Yu Ji

Artista

Attraverso questa commissione, Audemars Piguet Contemporary ha sostenuto Yu Ji nell'evoluzione della sua ricerca e della sua pratica artistica, lavorando a stretto contatto con il curatore d'arte contemporanea indipendente di Shanghai Li Qi. Gli elementi scultorei di "Stone, Barnacles, and Seeds" sono i più grandi, in termini di dimensioni, mai realizzati fino ad oggi dall’artista, che ha utilizzato per la prima volta nuovi metodi di fabbricazione, come la lavorazione dell'erosione del metallo.

L'ispirazione per "Stone, Barnacles, and Seeds" proviene dai suoi viaggi di esplorazione di vari specchi d'acqua, dalla riva del mare vicino al suo studio di Shanghai al fondo roccioso di un lago sulla costa nord-orientale americana. Per Yu Ji, l'acqua si trasforma da ricordo concreto a narrazione mitica del tempo e del decadimento, catturando un momento fugace e i suoi vari movimenti, piuttosto che un luogo specifico.

All’ingresso della mostra, i visitatori sono immersi in un concerto di luci e ombre che illuminano superfici e texture ondulate per creare un senso visivo di ritmi fluidi. L’immagine filmata dell'acqua intitolata "Late Wave" (2021) viene riprodotta a intermittenza su un monitor televisivo in stile retrò. Due sculture monumentali sono alla base dell'opera: "Protrude II" (2022), una grande lastra di bronzo su cui l'artista proietta un video di acqua in movimento, e "Half Peel Half Pulp III" (2022), un tappeto di piombo che assume la forma organica di un'onda.

"Stone, Barnacles, and Seeds" coincide con il decimo anniversario di Audemars Piguet Contemporary. Il programma sostiene gli artisti in modo significativo, duraturo e collaborativo, offrendo l'opportunità di creare ed esporre una nuova opera d'arte che altrimenti non potrebbe essere realizzata. Tutte le opere commissionate da Audemars Piguet Contemporary appartengono rispettivamente agli artisti incaricati e vanno a diretto beneficio della loro attività.

Audemars Piguet Contemporary si impegna a sostenere gli artisti e a favorire il loro sviluppo creativo. È stato un piacere accompagnare Yu Ji in questo viaggio di esplorazione del suo rapporto con la scultura per spingere oltre i confini delle dimensioni e della texture. Siamo lieti di collaborare con Li Qi per dare vita a questa opera d'arte integrata presso il West Bund Art & Design.

Denis Pernet

Art Curator, Audemars Piguet Contemporary

Andreas Angelidakis in his studio

Yu Ji (nata nel 1985, Shanghai) è nota per una pratica artistica diversificata che spazia dalla scultura all'installazione, dalla performance ai video e, più recentemente, al disegno. Gran parte della sua opera è motivata dall'indagine sul concetto di luogo e sulla capacità di alcuni luoghi specifici di essere carichi di narrazioni sia geografiche che storiche. Conduce spesso ricerche sul campo, nell'ambito delle quali ha messo in scena interventi temporanei in vari siti in tutto il mondo, che riflettono e interrogano sulla funzione del corpo negli ambienti quotidiani. Nel 2008 è stata tra le fondatrici di "am art space", uno spazio gestito da artisti a Shanghai, che promuove la sperimentazione e gli scambi tra artisti, curatori e pubblico. L'artista vive e lavora a Shanghai.

Yu Ji ha conseguito un master presso il Dipartimento di Scultura del College of Art dell'Università di Shanghai nel 2011. Nel 2017 è stata selezionata per il premio Hugo Boss Asia Art: Award for Emerging Asian Artists (Premio per artisti asiatici emergenti). Tra le mostre personali recenti e in corso ricordiamo "Against Shadows", Sadie Coles HQ, Londra (2022); "Wasted Mud", Chisenhale Gallery, Londra (2021); "Spontaneous Decisions II", Gallery 0, Centre Pompidou x West Bund Museum Project, Shanghai (2021); "Forager", Edouard Malingue, offsite presso Avenue Apartments, Shanghai (2020); "Stones in Her Pocket", Project Terrace, Shanghai (2020); "Black Mountain", Comune di Pechino (2016), "Dairy of Sulfur Mining-Pataauw", Mind Set Art Center, Taipei (2016) e "Never Left Behind", Beijing C-Space Pechino (2014). Tra le mostre collettive recenti ricordiamo The 10th Asia Pacific Triennial of Contemporary Art, QAGOMA Queensland Art Gallery | Gallery of Modern Art, Brisbane (2021); "INCORPOREA 03", Basement Roma, Roma (2021); "Soft Water Hard Stone", New Museum Triennial 2021, New Museum, New York (2021); "May You Live in Interesting Times", 58a Esposizione Internazionale d'Arte, Biennale di Venezia, Venezia (2019); "SOON ENOUGH: ART IN ACTION", Tensta Konsthall, Stoccolma (2018); HUGO BOSS ASIA ART: Award for Emerging Asian Artists, Rockbund Art Museum, Shanghai (2017); "The Eighth Climate (What does art do?)", 11th Gwangju Biennale (2016); "Why Not Ask Again: Arguments, Counter-arguments, and Stories”, 11a Biennale di Shanghai (2016); “INSIDE CHINA. L’Intérieur du Géant”, Palais de Tokyo, Parigi (2014). Le opere dell'artista saranno esposte in due mostre personali nel 2023: una si aprirà ad aprile al Center for Contemporary Arts di Berlino, in Germania, e una a giugno all'Orange County Museum of Art, in California.